english version

scuola navigazione

In Toscana (arcipelago toscano)
Per gli allievi che desiderino andare per mare a bordo di imbarcazioni da diporto, per apprendere le capacità di gestione della barca e dell'equipaggio. Dalla pianificazione della rotta alle norme di sicurezza, passando per la manutenzione ordinaria, i controlli, le osservazioni meteorologiche, la cambusa.

corso di navigazione  su cabinati

scuola navigazione

Gli allievi di questo corso approfondiscono la confidenza acquisita con l’ambiente marino per far fronte all'elemento di novità rappresentato dall'imbarcazione di grandi dimensioni e dalla vita di bordo. Il corso è strutturato per fornire una preparazione specialistica, da spendere quale bagaglio personale o preparazione all'esame da privatista, per il conseguimento della patente nautica, nel corso di crociere a vela nell'arcipelago toscano.

La capacità di gestire in autonomia un equipaggio ed una barca di elevato tonnellaggio è l’obiettivo finale di questo corso.

Le abilità acquisite sono:

  • corretto uso delle informazioni meteo e loro ricerca, ricevimento e uso delle carte meteo,
  • controlli prima di prendere il mare,
  • navigare in sicurezza e conoscere come e quando trovare rifugio in caso di condizioni meteorologiche avverse,
  • programmazione e studio della rotta, tenuta del diario di bordo, problemi di carteggio, bibliografia essenziale per il routeing,
  • ancoraggi e ormeggi in porto e in rada: controllo dell'ancoraggio ed utilizzo del tender come ausilio nelle manovre,
  • come prevenire i pericoli più comuni a bordo, uso delle dotazioni di sicurezza,
  • gestione e organizzazione di farmacia, cambusa, libreria essenziale di bordo,
  • conoscere la barca: le più importanti manutenzioni e riparazioni su motore, impianto elettrico, impianto idraulico,
  • conoscenza approfondita ed uso della strumentazione: radio Vhf DSC, Gps, Epirb, Radar.

L'equipaggio d'altura è un'unità indissolubile. La complessità dei compiti da svolgere esige la collaborazione continua e la partecipazione di ogni singolo allievo. Ogni ruolo di bordo è fondamentale e dignitoso: non esiste solo il comandante e questo è stato per lunghi anni marinaio qualificato. Prima di assumersi la responsabilità della gestione dell'imbarcazione è necessario saper svolgere perfettamente ogni ruolo di bordo.

Le mansioni più complesse o che richiedono abilità o conoscenze specifiche devono poter essere apprese e svolte in autonomia.

La soddisfazione è quella di raggiungere una meta prefissata attraverso lo sforzo di tutto l’equipaggio coinvolto in ogni fase della navigazione: l’organizzazione dei viveri in cambusa, i rifornimenti, il tracciare la rotta sulla carta navale, la partenza, la partecipazione ai turni di guardia e al timone, la partecipazione alla cucina, l’aggiornamento del diario di bordo, le manovre in mare ed in porto.

Alla fine la meta è raggiunta e l’equipaggio può costatare come gli sforzi congiunti possano realizzare obiettivi che prima sembravano impossibili e raggiungere mete lontane potendo fare a meno del GPS (ma apprezzandone le funzioni!).